pubblicato il 16 Giu, 2014
Liminaria: esperimenti di storytelling digitale nel Fortore beneventano

Nel Fortore, in provincia di Benevento, in una delle are più affascinanti e poco conosciute del meridione d’Italia, Liminaria prova a raccontare un territorio rurale utilizzando rappresentazioni mediali che viaggino in rete, restituendo una narrazione nuova ed autentica di un intero territorio di confine.

Liminaria è una narrazione che prende forma a San Marco dei Cavoti e Molinara nella valle del Fortore beneventano, collocata geograficamente tra la Campania e la Puglia, costruendo un racconto stratificato (lo storytelling, appunto) dalle storie, dalle persone e dai luoghi della valle, attraverso l’uso alle arti e dalle tecnologie digitali.

Ma Liminaria è soprattuto un esperimento di narrazione di storie in un territorio rurale sfruttando il potenziale delle tecnologie contemporanee.

Un ambizioso progetto fatto di performance artistiche e di co-generazione e ricostruzione dell’identità delle comunità nella valle del fortore, attraverso una prospettiva post-digitale attraverso i media contemporanei che diventano, «parte integrante di un processo in cui la collaborazione, la partecipazione e l’interazione contribuiscono a ridefinire le pratiche creative e la società stessa, i territori rurali acquistano nuova luce».

Attraverso la co-produzione diffusa dei partecipanti verranno generati suoni, immagini, video, pensieri che possano mettere in evidenza la storia e la cultura dei luoghi rurali attraverso linguaggi nuovi descrivendo territori caratterizzati da  l’identità, le tradizioni e il paesaggio.

«Guardare a questo processo da un punto di vista privilegiato, quello dei territori e delle comunità rurali e marginali, di “confine”, può offrire importanti chiavi di lettura per aiutarci a ripensare criticamente dinamiche e meccanismi sociali, economici, politici, culturali del digitale, per individuare nuove prospettive di sostenibilità nell’epoca interattiva, collaborativa, partecipativa, ibrida dell’infosfera.»

Residenze Artistiche

Nella settimana in cui Liminaria il territorio del Foltore sarà oggetto delle esplorazioni sonore di Tessa ElieffFrance Jobin, due artiste provenienti da Australia e Canada, focalizzandosi sugli elementi che identificano il paesaggio rurale. A supporto della ricerca sonora delle due artiste sarà impreziosita dalla raccolta di «storie dimenticate, sulle risonanze e sulle memorie ancora pulsanti nei racconti della comunità» che vedrà come protagonista la scrittrice beneventana Isabella Pedicini.

Sabato 28 giugno, ultima giornata del progetto, sarà dedicata alla presentazione dal vivo dei i lavori delle artiste in residenza, nel corso di una performance serale nel centro storico di San Marco dei Cavoti.

Workshop

Liminiaria non è solo un percorso artistico ma sarà arricchito da un workshop dedicato a studenti e giovani provenienti dal territorio del Fortore, dedicato alla narrazione del territorio attraverso le piattaforme digitali. Dal 25 al 28 giugno, il nostro direttore scientifico Alex Giordano guiderà i giovani in un esperimento di “augmented rurality” «sarà focalizzato sull’uso consapevole e critico di metodi e strumenti digitali per raccontare i territori rurali e di “confine” della contemporaneità».

Liminaria

Come partecipare?

L’evento è indirizzato a studenti, social innovatorstartupper, responsabili marketing e comunicazione di aziende agroalimentari ed attività, turistiche, comunità locali, videomaker, fotografi, sound designer desiderosi di sperimentare l’identità dei territori rurali con gli strumenti tecnologici contemporenei.

Per partecipare inviate la vostra candidatura a iscrizioni@liminaria.org.

Sostieni Liminaria

Puoi sostenere la realizzazione dell’evento attraverso una piccola donazione (a partire da 10,00€) per aiutare i promotori a coprire i costi di produzione dell’evento e sostenere così il soggiorno delle artiste.
Sulla piattaforma Produzioni dal Basso puoi effettuare la tua donazione ricevendo, in cambio anche una piccola “Ricompensa“.

Per maggiori informazioni puoi scaricare la plaquette di Liminaria Experience.

 

Leave a Reply